Dunas_de_Corrubedo,_Ribeira,_Galicia_(Spain)

Galiza Celta

In Spagna con il Montelago Celtic Festival – 8 – 13 maggio 2015

Un popolo che si muove a piedi nelle propaggini atlantiche del “mondo conosciuto”, frugale come un esercito, curioso come un druido in cerca di erbe medicamentose, allegro come un bardo. E’ il popolo del più grande festival celtico d’Italia che ogni anno accorre da tutta Europa nella Terra di Mezzo, nell’Appennino umbro/marchigiano.

Per esso, noi di Montelago Celtic Festival abbiamo concepito una serie di viaggi alla scoperta delle terre d’origine della cultura celtica. Come prima tappa, quest’anno porteremo cornamuse, arpe e durlindane in Galizia. Terra oceanica, con le sue rias (fiordi), con le sue flotte di pescherecci, con i suoi siti archeologici, con la sua musica, con la sua forte identità e il suo grande orgoglio, con le sue spiagge immense e con il suo patrimonio spirituale, la Galizia fara’ da fantastica scenografia per un piccolo, grande viaggio inaspettato, oltre il tempo e fuori da ogni ordinaria quotidianità. Viaggeremo a piedi, come una grande tribù, tra antichi villaggi celtici, nei sentieri del Cammino di Santiago, lungo le dune sabbiose dove Colombo intuì l’altro mondo.

La nostra guida d’eccezione sara’ il prof. Iacopo Caucci, esperto di cultura galiziana, le cui parole si fonderanno con i suoni dei Suevia, di Mercedes Peon e di Carlos Nunez, tra i piu’ rinomati esponenti mondiali della musica tradizionale galleca. Gusteremo le specialità gastronomiche della “fine del mondo”, assisteremo a spettacoli straordinari in luoghi intrisi di magia e danzeremo attorno al fuoco celebrando riti che si perdono nella notte dei tempi.



PROGRAMMA

VENERDI’ 8 MAGGIO
“A seguir la caduta di stelle”

Giornata dedicata al trasferimento verso Santiago, detto di Compostella. Si narra che una luminosa scia di stelle cadenti indicarono ai fedeli il campo dove erano sepolte le reliquie dell’apostolo Giacomo, da cui il nome Compostella. In autobus raggiungeremo il nostro primo centro residenziale a Porto do Son, piccolo e suggestivo villaggio sul mare. Posto su una rìas, saremo qui sul finisterre prima del grande Oceano Atlantico. Scegliete fin d’ora una delle tante soluzioni possibili che offre il Camping Cabeiro per l’alloggio (dettagli nella sezione Tariffe)

  • ore 16 Ritrovo all’aeroporto di Orio al Serio (Bergamo)
  • Volo con Ryan Air per Santiago di Compostela
  • Trasferimento in bus a Porto do Son
  • Sistemazione al camping Cabeiro
  • Cena al porto

SABATO 9 MAGGIO
“Ad affogar nell’orizzonte”

Prima escursione a piedi (vedi scheda tecnica), allo stesso tempo la più impegnativa e panoramica del viaggio. Seguiremo il profilo sud del crinale aereo sulla Ria de Muros e Noia, insenatura affacciata sull’Atlantico. Incontreremo dolmen e menhir, ovvero tumuli di tombe celtiche, fino a giungere allo straordinario sito archeologico di Castro Barona posto su uno scoglio a picco sul mare. Qui, abbracciati dai venti che vengono da lontano, con l’impagabile vista sull’oceano, assisteremo alla relazione del Prof. Caucci e al concerto della banda di gaite (cornamuse galiziane) Suevia.

  • ore 8,00 Colazione e partenza in bus per Noia
  • ore 8,30 inizio escursione
  • ore 13,00 pranzo al sacco a Cruzeiro di Montemuino
  • ore 17,00 arrivo a Castro Barona
  • introduzione di Iacopo Caucci alla cultura castregna della Galizia e visita del sito
  • ore 18,00 Concerto della banda di gaitas SUEVIA
  • ore 19,30 Cena al ristorante O Castro di Castro de Barona
  • Rientro in autobus a Porto do Son

SUEVIA:
La banda di musica tradizionale galiziana Suevia è l’istituzione musicale che la municipalità di Porto do Son promuove per valorizzare l’identità culturale del territorio. Formata da musicisti e insegnanti di musica la banda ha già inciso due CD divulgativi dei repertori popolari in cui emergono ovviamente gli strumenti tradizionali come le gaite (cornamuse galiziane) e le tipiche percussioni (panderos).

DOMENICA 10 MAGGIO

Giunti in autobus a A Guarda, nello sperone di confine da cui si domina la costa portoghese, visiteremo il vertiginoso sito archeologico del Castro di Santa Tecla con una guida d’eccezione, il leggendario Carlos Nunez. Dalla sommità scenderemo a piedi per facili sentieri fino al porto di A Guarda. Li’ pranzeremo con Carlos, al ritmo di improvvisazioni musicali. Torneremo, infine, alla nostra base di Porto do Son per una cena attorno al fuoco dove vivremo il rito della Queimada. Con l’uso di aguardente, ci immergeremo nella cultura popolare della Galizia celtica per scacciare streghe e cattivi pensieri.

  • ore 8,00 colazione e partenza in autobus per A Guarda sul confine portoghese
  • ore 11,00 visita del Castro di Santa Tecla
  • ore 12,30 discesa a piedi al porto di A Guarda
  • ore 13,15 pranzo al ristorante The Celtic Harp con Carlos Nunez
  • ore 17,00 ritorno in autobus a Porto do Son
  • ore 20,30 cena attorno al fuoco sulla spiaggia di Cabeiro e rito celtico della Queimada

CARLOS NUNEZ
Sin dai primi anni della sua attività, Carlos Núñez è diventato una parte fondamentale della musica celtica della Galizia. Ha collaborato con artisti del calibro di Ry Cooder, Sinéad O’Connor, The Chieftains. Il suo primo album, A Irmandade Das Estrelas, ha venduto 100.000 copie, vantando la collaborazione di Nightnoise, Luz Casal, Tino di Geraldo, Tríona Ní Domhnaill e Mícheál Ó Domhnaill, Kepa Junkera, Ry Cooder, The Chieftains, e Dulce Pontes.
Da allora ha iniziato a includere nella sua musica elementi berberi e flamenco, con influenze più marcatamente celtiche tradizionali. Nell’ultimo periodo della sua vita, dal 2005, si concentra soprattutto in colonne sonore. Rielabora, con la sua band e il valido aiuto del fratello Xurxo, batterista e arrangiatore, molte colonne sonore di film famosi, come Il padrino. Nel 2005 collabora con Alejandro Amenabar nella colonna sonora del famoso film Mare Dentro, premiato al festival del Cinema di Venezia con particolare attenzione alla colonna sonora. Nel 2006 pertecipa alla colonna sonora di Gedo Senki, I racconti di Terramare, dalla quale inciderà un disco per ora solo pubblicato in Giappone. Nel 2007, infine lavora con artisti del calibro di Ryuichi Sakamoto attore, musicista e compositore eccellente, partecipò al cast de L’ultimo imperatore e creò il video “Rain” per Madonna, Hans Zimmer e Paddy Moloney (compositore e musicista dei Chieftains).

LUNEDI’ 11 MAGGIO
“a vagar per dune”

Giornata di escursione (vedi scheda tecnica) tra le dune della costa Atlantica di Galizia, divisa in due tappe. Prima il prof. Caucci ed il duo italo/spagnolo Pulpo e Moncho ci accompagneranno i sensi all’ombra del magico dolmen di Axeitos. Poi percorreremo gli odorosi sentieri del Parco Naturale Dunar – laguna salada del Carregal, fino alla spiaggia di Las Furnas. Qui ad attenderci, sulle scogliere, il poetico concerto di Mercedes Peon, voce di Galizia e autrice del celeberrimo brano Mares Vivas.

    • ore 8,00 colazione e partenza in autobus per Oleiros
    • ore 9,00 inizio escursione
    • ore 10,00 arrivo al menhir di Axeitos
    • conferenza di Iacopo Caucci sulla Galizia celtica
    • concerto sotto il menhir del duo Pulpo e Moncho
    • ore 11,15 inizio sentiero del Parco Naturale Compleyo Dunar-Laguna salada del Carregal
    • ore 13,00 pranzo al sacco al faro di Corrubedo durante il quale Iacopo Caucci interviene sul concetto di Finis Terrae
    • ore 14,30 escursione lungo il Paseo Maritimo fino alla spiaggia di Las Furnas
    • ore 18,00 concerto sulla scogliera di Mercedes Peon
    • ore 20,00 cena presso il camping Fraga Balada di Xuno

MERCEDES PEON
Attualmente, Mercedes Peon è uno dei nomi più importanti ad emergere tra i cosiddetti “fenomeni artistici femminili mondiali”.
Prova ne sia il successo raggiunto col primo album Isué che le ha fatto guadagnare le seguenti nominations:
· Miglior album europeo / CD 2000 per Folkworld;
· Tra le migliori artiste delle sua categoria per la BBC;
· Nella Top Ten di Songline;
· Miglior novità per TVG (Television de Galicia).
L’impressionante presenza scenica l’ha resa famosa sui palchi di importanti festival mondiali, come Dranouter in Belgio, Lorient in Francia, Sete Sois & Sete Luas e Interceltico de Oporto in Portogallo, Groban in Slovenia, il Celtic, La Mar de Musicas, etc. In tutte queste occasioni, Mercedes Peon ha ottenuto entusiastiche risposte dal pubblico per il suo dare ‘tutta se stessa’ e per la forza della sua live performance, una vera esplosione di forza e di energia.
Mercedes Peón è la nuova stella della musica tradizionale galiziana che si presenta sulla scena internazionale. Spesso definita come la ‘risposta spagnola a Sinead O’Connor’ per via della grande voce che entrambe posseggono, per la notevole presenza scenica e per la … testa pelata … . Musicalmente ci sono comunque molte differenze tra le due. Mercedes parte dalle radici della musica tradizionale galiziana per elaborare moderne connessioni sonore con la fusione di elementi rock e reggae, facendo della propria voce il centro che sostiene il tutto.

MARTEDI’ 12 MAGGIO
“Sul cammino di Santiago”

Terza e ultima escursione del viaggio (vedi scheda tecnica) che percorre uno dei tratti più suggestivi del Cammino di Santiago di Compostela: giungeremo ad O’Cebreiro, villaggio celtico preservato dai tumulti della storia. Dopo un’introduzione del prof. Caucci, tra le case di pietra e paglia del villaggio ascolteremo il concerto del duo Pulpo e Moncho, per poi raggiungere la meta del pellegrinaggio: Santiago di Compostela. Qui una visita alla cattedrale e al suggestivo centro medievale precederanno la privilegiata accoglienza che ci offrira’ la Casa das Crechas. Centro informale della musica folk mondiale, la Casa sarà li’ ad attenderci con una Foliada, ultimo concerto/jam session per una scatenata notte di musica e danza galiziana.

  • ore 7,00 levata delle tende, colazione e partenza in autobus per Alto do Poio
  • ore 9,00 lungo il viaggio in autobus intervento di Iacopo Caucci sul Cammino di Santiago e la tradizione celtica
  • ore 11,00 partenza della tappa del cammino Alto do Poio/O’Cebreiro
  • ore 13,30 arrivo e pranzo libero a O’Cebreiro
  • ore 15,00 concerto del duo Pulpo e Moncho
  • ore 16,00 partenza in autobus per Santiago di Compostela
  • ore 18,00 arrivo e sistemazione all’hotel Via Lucis
  • ore 20,30 cena al ristorante tipico O Dezaseis
  • ore 22,30 dopocena al pub Casa das Crechas con concerto Foliada

PULPO E MONCHO
Italiani col cuore galiziano Pulpo e Moncho suonano insieme ormai da 27 anni, alternandosi tra cornamuse arpe e allevamento di gallinelle. Per loro la campagna, la natura e la musica sono un tutt’uno armonico e la Galizia rappresenta il luogo dell’anima. Dopo aver inciso insieme più di 8 cd suoneranno per noi nei posti più suggestivi del viaggio portando con loro lo spirito giocoso e gioioso del Montelago Celtic Festival.

MERCOLEDI’ 13 MAGGIO
“a vagar per Santiago”

Giornata libera per le suggestive vie e piazze di Santiago di Compostela, a respirare l’atmosfera dei vecchi pellegrinaggi, per conoscere il culto di San Giacomo Maggiore, la cattedrale a lui dedicata, il fermento culturale della capitale spirituale di Galizia e per uno shopping tra originali botteghe d’artigianato fino al momento, ahinoi, della partenza.

    • Mattinata libera a Santiago
    • ore 13,00 pranzo a sorpresa
    • ore 17,00 trasferimento in autobus all’aereoporto di Santiago di Compostela
    • ore 22,00 arrivo all’aereoporto di Orio al Serio – Bergamo

VIANDANTE QUARTIER GENERALE:
Organizzazione Generale: Andrea M. Antonini e Maurizio Serafini
Guida storica e culturale: Jacopo Caucci
Guide escursionistiche: Maurizio Serafini e Luciano Monceri
Direttrice tecnica: Valeria Nicu
Segreteria: Andrea M. Antonini


MAURIZIO SERAFINI E LUCIANO MONCERI (guide escursionistiche)

Direttori artistici del Festival dell’Appennino e di Montelago Celtic Festival, etnomusicologi e appassionati di antropologia hanno viaggiato incessantemente nei 5 continenti raccogliendo molto materiale letterario e video/fotografico. Hanno individuato e tracciato il Cammino Francescano della Marca guidandone tutte le edizioni fin qui realizzate. Appassionati di montagna e cammini hanno guidato 8 spedizioni in Nepal e Tibet, 2 nello Yemen, e hanno percorso a piedi la Via Licia in Turchia e il Cammino di Santiago in Spagna. Come musicisti di strumenti a fiato e a corde hanno inciso 6 CD e suonato in concerto in Italia, Asia ed Europa.


JACOPO CAUCCI (guida storica e culturale)

Jacopo Aldighiero Caucci von Saucken nato a Santiago de Compostela è Docente Universitario di Lingua, Letteratura e Traduzione Spagnola presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze e Docente Incaricato di Storia del Pensiero Politico Spagnolo presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Perugia. Ha all’attivo numerose pubblicazioni quali articoli, monografie e curatele nell’ambito della Letteratura Odeporica Compostellana, studi di settore di Linguistica Spagnola, approfondimenti sulla Cultura e Civiltà Spagnola. E’ Console Onorario Facente Funzione del Consolato Onorario di Spagna per l’Umbria e Marche e Priore del Capitolo Toscano della Confraternita di San Jacopo di Compostela.
È Responsabile dell’Hospital di San Nicolás de Puentefitero situato lungo il Cammino di Santiago tra le Provincie di Burgos e Palencia.


ISCRIZIONI

L’organizzazione del viaggio in Galizia è curata dall’Associazione Culturale VianDante.
Per partecipare al viaggio in Galizia occorre:

  1. Essere soci dell’Associazione VianDante (15€ l’anno) con tessera valida dell’anno in corso
  2.  Scaricare, compilare ed inviare a viandanteviaggi@gmail.com il modulo d’iscrizione a GALIZA CELTA presente qui di seguito in formato pdf.
    Modulo di iscrizione al viaggio
  3. Aver versato la caparra di € 200 da inviare tramite bonifico bancario intestato a:
    VIANDANTE ASSOCIAZIONE – Banca Popolare di Spoleto
    IBAN IT 94 G 05704 13400 000000002487
    L’iscrizione sarà accettata solo al momento della notifica del bonifico bancario della caparra e sarà certificata da una mail di risposta
  4. Ricevere una mail di conferma con tutte le indicazioni per perfezionare la partecipazione al viaggio.

Attenzione: leggere attentamente le seguenti schede:

COSTI DI PARTECIPAZIONE
AVVERTENZE


DESCRIZIONE ESCURSIONI A PIEDI

Sabato 9 maggio – da Noia a Castro Barona
E’ l’escursione più impegnativa del viaggio (20 km) da percorrere in circa 6h, anche se non prevede forti dislivelli. Si parte già in quota e per comodi sentieri e sterrati si arriva al Cruzeiro de Montemuinos per la sosta pranzo (15 km). Si prosegue poi, per sterrato e strada minore in asfalto, fino al villaggio tradizionale di Barona e quindi al sito archeologico di Castro Barona (5 km).
Lunedì 11 maggio – da S. Martin de Oleiros ad Axeitos e da Corrubedo a la spiaggia Las Furnas
Escursione divisa in due tappe. La prima dal villaggio di S. Martin de Oleiros, per comodo sentiero in falsopiano nel bosco, in 45 minuti conduce al dolmen di Axeitos, mentre la seconda (lunga circa 15 km) necessita di 5h di cammino. Da Corrubedo a la spiaggia di Las Furnas l’itinerario segue la costa marina, con lievi sali scendi in prossimità delle scogliere, percorrendo pontili in legno o direttamente le sabbiose battigie atlantiche
Martedì 12 maggio – da Alto do Poyo a O’Cebreiro
Siamo sul Cammino di Santiago. Percorreremo al contrario (per meglio comprendere la frequentazione del percorso), rispetto al normale flusso di pellegrini, parte di un’importante tappa galiziana (7 km). Impiegheremo due ore per facile sentiero d’alta quota, in parte su asfalto, fino ad uno dei luoghi cult dell’intero Cammino.