Avvertenze via di Francesco per Gerusalemme

* La Via di Francesco per Gerusalemme si farà solo al raggiungimento di minimo 10 iscritti.
* Il Cammino può essere percorso nella sua interezza, parzialmente o anche in ogni singola tappa
* Il gruppo in cammino seguirà l’intero percorso come esposto nel programma descritto precedentemente.

Responsabili dei tempi e delle decisioni del gruppo in caso di imprevisti saranno le guide accompagnatrici.


 

TRASPORTI

Lungo il cammino i partecipanti avranno a disposizione un furgoncino per il trasporto dei bagagli eccedenti, per trasporto persone in difficoltà e per ritornare alle auto parcheggiate altrove.

SALUTE

Prima di partire si verifichi il proprio stato di condizione fisica: si tenga conto che il cammino reiterato per più giorni è una condizione a cui i più non sono abituati.

ALLOGGIO

Come segnalato dal programma delle 8 notti previste lungo il cammino, 2 di queste (Agriturismo Basaletto – sabato 5 maggio e Agriturismo Val di Castro – mercoledì 9 maggio) saranno passate in strutture d’accoglienza privata con tutti i comfort relativi, mentre 4 saranno passate in strutture religiose che prevedono bagni in comune e dormitori (Gualdo Tadino – domenica 6 maggio, Fabriano – martedì 8 maggio, Cupramontana – giovedì 10 maggio e Osimo – sabato 12 maggio), 2 in bivacchi al coperto con brandine da campo (Abbazia S. Biagio in Caprile – lunedì 7 maggio e Cantalupo – venerdì 11 maggio). Per questi ultimi due pernotti saranno messe a disposizione le brande da campo ma necessario è che vi portiate il sacco a pelo.

VITTO

Pranzi. Al di là dei pasti previsti a Favete di Apiro (giovedì 10 maggio) e ad Ancona (domenica 13 maggio) organizzati e compresi nella quota di iscrizione, ogni pranzo viene fatto al sacco e si può organizzare individualmente tramite negozi d’alimentari posti sul cammino. Consigliamo, per via della rarefazione di tali negozi, comunque di utilizzare il servizio

PRANZI AL SACCO

previsto dall’organizzazione che predisporrà in luoghi convenuti di sosta lungo il cammino un buffet di vivande e bevande al costo di 10 €. Cene. Tutte le cene a menù fisso sono incluse nel costo di iscrizione eccetto quelle a là carte previste a S. Biagio in Caprile (lunedì 7 maggio) e Agriturismo Val di Castro (mercoledì 9 maggio). Colazioni. Tutte le colazioni sono incluse nel costo di iscrizione eccetto quella di Cantalupo (sabato 12 maggio) che si farà al bar.

BAGAGLIO CONSIGLIATO:

Fermo restando che lo zaino più leggero è e meno problemi arreca specie in un cammino di più giorni ecco l’elenco di quanto consigliato come indispensabile.

ABBIGLIAMENTO:

scarpe da trekking, giacca e pantaloni impermeabili da pioggia, coprizaino da pioggia, maglia in goretex, intimo (pochi cambi). Si consiglia di dividere il bagaglio in due parti: lo zaino contenente il necessario per il cammino del giorno e una borsa o zaino per il necessario della notte e per il restante bagaglio che verrà trasportato dal furgoncino di servizio e consegnato ad ognuno a fine tappa.

UTILITY:

ciabatte da doccia, torcia frontale, saponi e shampoo, piccolo asciugamano, borraccia dell’acqua, sacco a pelo, materassino.

FARMACIA:

Antinfiammatorio, antidolorifico, garze e cerotti, salviettine disinfettanti, guaine per vesciche ai piedi.

IL TEAM DEL VFG

Guida escursionistica: Maurizio Serafini
Guida accompagnatrice: Luciano Monceri
Assistenza: Gianfranco Borgani
Organizzazione tecnica: Andrea Maria Antonini

 

Torna alla pagina via con Francesco per Gerusalemme ->